Primopiano

Il criminale razzista di Macerata è stato arrestato

Il criminale razzista che ha seminato terrore e sangue a Macerata è stato arrestato. Lo Stato c’è e c’è ogni volta che un crimine sanguinoso viene compiuto. È lo Stato che deve prendere e punire gli assassini, i terroristi, gli xenofobi. Questa è la base della nostra convivenza democratica.
Però. Però sono troppe le parole cariche d’odio e troppe le distorsioni di senso.
Questo criminale aveva sentito come logica la candidatura l’anno scorso con la Lega. Aveva confidato ai suoi amici che avrebbe fatto una strage. Ha fatto il saluto tipico dei criminali fascisti, con la mano tesa di fronte al monumento dei caduti, e ha indossato la bandiera del mio paese.
I cittadini di Macerata hanno vissuto ore di terrore, ostaggi di un terrorista nazionalista e xenofobo. La paura si sconfigge con la responsabilità e cancellando dal vocabolario le parole dell’odio e non alimentando il rancore verso gli immigrati, verso chi è diverso, verso l’altro. Non voglio che il nostro paese senta di essere in pericolo. I delinquenti vanno puniti. I seminatori d’odio vanno smascherati e combattuti.

Gennaro Migliore

Join The Discussion